profilo linkedin
pagina youtube
pagina twitter
pagina facebook
versione inglese

FAQ Domande Frequenti

1. Cosa significa la sigla RAEE?
2. Cosa sono i Consorzi di produttori RAEE?
3. Gli strumenti per l’inserimento sociale e lavorativo di persone svantaggiate?
4. Cosa è la responsabilità sociale d’impresa?
5. Cosa è una cooperativa sociale di tipo B?

 






Cosa significa la sigla RAEE?

Ai fini del D.Lgs 151/2005 si intende per:

AEE (apparecchiature elettriche ed elettroniche): le apparecchiature che dipendono per il loro funzionamento, da correnti elettriche o da campi elettromagnetici e le apparecchiature di generazione, di trasferimento e di misura di questi campi e correnti, appartenenti alle categorie di cui all’allegato 1A del D.Lgs n.151 del 25 Luglio 2005.

RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche): le apparecchiature elettriche ed elettroniche che sono considerate rifiuti ai sensi del D.Lgs n. 152  del 3 Aprile 2006, inclusi tutti i componenti, i sottoinsiemi ed i materiali di consumo che sono parte integrante del prodotto nel momento in cui si assume la decisione di disfarsene. I RAEE possono essere di due tipi:

- RAEE domestico: RAEE originati dai nuclei domestici e i RAEE di origine commerciale, industriale, istituzionale e di altro tipo analoghi, assimilabili per natura e per quantità, a quelli originati dai nuclei domestici.

- RAEE professionali: RAEE prodotti dalle attività amministrative ed economiche diversi da quelli provenienti dai nuclei domestici.

Il D.M. 185 del 25 settembre 2007 ha definito i Raggruppamenti di RAEE che dovranno essere effettuati nei Centri di Raccolta e in base ai quali verranno calcolate le quote di raccolta di competenza di ciascun produttore.

Presso i Centri di Raccolta ogni tipologia di RAEE è raccolta separatamente sulla base di una suddivisione di 5 Raggruppamenti: 

R1 Apparecchiature refrigeranti;

R2 Grandi bianchi;

R3 Tv e Monitor;

R4 PED,CE,ICT, Apparecchi Illuminanti ed altro;

R5 Sorgenti luminose

I rifiuti raccolti sono tutti e solo RAEE storici provenienti da nuclei domestici.

Per i RAEE storici domestici il D. Lgs n.151 attribuisce ai produttori di AEE le attività di:

1. ritiro dei RAEE dai centri di raccolta;

2. trasporto dei RAEE a centri di trattamento idonei;

3. trattamento dei RAEE, nel pieno rispetto delle normative ambientali massimizzando il   recupero dei materiali;e 

Tali attività non saranno più a carico degli enti locali, ma verranno gestite dai produttori di AEE mediante i Sistemi Collettivi.

Restano invece di competenza degli Enti locali la gestione dei Centri di Raccolta e la “relazione” con il cittadino (eventuale servizio a domicilio, fasce orarie di apertura dei centri di raccolta ecc.).

Fonte: CDC Raee

^ Torna su





Cosa sono i consorzi di produttori RAEE?

La gestione dei RAEE storici provenienti dai nuclei domestici deve obbligatoriamente essere effettuata in forma collettiva, la forma collettiva è libera.

I Produttori possono scegliere di aderire al Sistema Collettivo più efficiente.

I Sistemi Collettivi sono i soggetti – ad esempio consorzi o società senza finalità di lucro – fondati e finanziati dai produttori di AEE per assolvere collettivamente alle obbligazioni loro attribuite dal Decreto RAEE.

I Sistemi Collettivi, operando in libera concorrenza, tendono al contenimento dei costi ed al miglioramento continuo dei livelli di servizio.

Sistemi Collettivi nati per assolvere collettivamente alle obbligazioni loro attribuite dal D.Lgs 151 del 2005 per la gestione dei RAEE hanno il compito primario di gestire il trasporto ed il trattamento ed il recupero dei RAEE sull'intero territorio nazionale.

I Sistemi Collettivi attualmente attivi in Italia nel settore dei RAEE domestici sono 16 alcuni dei quali specializzati su singoli Raggruppamenti altri invece si occupano di gestire più categorie di prodotto (Sistemi Collettivi Multifiliera) e sono i seguenti:

APIRAEE

CCR REWEEE

DATASERV

ECODOM

ECOELIT

ECOEM

ECOLAMP

ECOLIGHT

ECOPED

ECOR’IT

ERP ITALIA

RAECYCLE

REMEDIA

RIDOMUS

ESAGESTIONE RAEE

COBAT 

Fonte: CDC Raee

 ^ Torna su



      
 
^ Torna su



   

^ Torna su



   

 ^ Torna su


 

News/Eventi in evidenza

[21/06/16]Servono quarantacinque minuti per riciclare un frigorifero
» CONTINUA
[24/05/17]Testa di Lepre, grande partecipazione a giornata ecologica
» CONTINUA
[27/05/15]Rapporto di Sostenibilità 2014', presentato a Roma da Ecodom
» CONTINUA
[04/6/15] Rifiuti: dal 1 giugno nuove regole di classificazione
» CONTINUA