profilo linkedin
pagina youtube
pagina twitter
pagina facebook
versione inglese

[13/03/2019] Rifiuti elettronici, il decalogo per il riciclo

Le nostre case sono ricche di prodotti elettrici ed elettronici pronti per essere gettati via. Ecco il giusto metodo da seguire per smaltirli.

Le nostre case sono ricche di prodotti elettrici ed elettronici pronti per essere gettati via. Ecco il giusto metodo da seguire per smaltirli.

Le apparecchiature elettroniche fanno parte della nostra quotidianità ormai, riempiendo le nostre tasche e arredando casa. Dagli smartphone agli elettrodomestici, fino a quel comparto di cavi e adattatori che ne consegue. Oggetti che, una volta esauriti, rotti o deteriorati, diventano ufficialmente dei Raee, ovvero dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche.

È necessario indicare come esistano regole ben precise per questi rifiuti speciali, la cui varietà aumenta di anno in anno, seguendo lo sviluppo tecnologico. I regolamenti sono però applicabili a tutte le categorie elettriche ed elettroniche, da una piccola chiavetta Usb a un ben più grande hoverboard. In casi del genere, come anche per bici elettrichemultiprese e molto altro, è possibile operare un recupero fino a circa il 90% dei materiali.

Il Consorzio Ecolamp ha fornito al pubblico un decalogo, provando a fare chiarezza sui sistemi di riciclo degli oggetti Raee presenti nelle nostre case. Per essere precisi, rientrano in tale categoria tutti gli oggetti alimentati da corrente elettrica o campi elettromagnetici. Prodotti che devono necessariamente riportare il simbolo del bidone barrato, che indica l’inserimento obbligatorio nella raccolta differenziata. Tutte le regole per un corretto conferimento le potete trovare qui:

https://quifinanza.it/green/riciclo-rifiuti-elettronici/222984/ 

News/Eventi in evidenza

[20/02/2019] I RAEE, questi sconosciuti.
Meno di un quinto sa come devono essere trattati i rifiuti elettronici
» CONTINUA