profilo linkedin
pagina youtube
pagina twitter
pagina facebook
versione inglese

Il progetto a Bologna

Il progetto consiste nello smontaggio e pretrattamento dei RAEE R2 - Grandi Bianchi (lavatrici, lavastoviglie, forni ,ecc.);  da parte di persone in esecuzione penale, selezionate/indicate dalla direzione dell’Istituto penitenziario di Bologna. La sede del laboratorio è stata individuata all’interno dell’Istituto penitenziario di Bologna, in locali idonei e adeguati allo scopo, presso la stessa Casa Circondariale in Via del Gomito 2 a Bologna. 
 
L’attività produttiva è gestita dalla cooperativa sociale IT2 che assume e remunera i lavoratori detenuti, in collaborazione con l’agenzia formativa Cefal, su mandato e compenso del Consorzio Ecodom con la collaborazione dell’impresa Dismeco srl. Il laboratorio di Bologna è stato inaugurato il 28 luglio 2009.
 
Per quanto concerne la logistica dei locali, interni all’Istituto di Bologna, ovviamente non accessibili a tutti, sono attrezzati con adeguata impiantistica e sistemi di sicurezza. I locali comunicano con un cortile intramurario dove possono accedere i camion, con un’autorizzazione al recupero di 1200 tonnellate /anno.